Un Documento Scagiona Casinelli

Colpo di scena nel processo che vede imputato l’ex presidente della Federlazio Alessandro Casinelli.

 

L’imprenditore è accusato di aver causato il fallimento della clinica Villa Aurora di Reggio Calabria.

 

Ma un teste, nell’ultima

udienza, ha tirato fuori un documento nel quale si evince che la grave situazione economica della clinica sussisteva già un anno prima dell’acquisto da parte di Casinelli. Il documento è estremamente importante perché cambia radicalmente le carte in tavola.

 

Si tratta infatti di una relazione di un professore universitario che già nel 2013 aveva diagnosticato il fallimento dell’azienda venduta poi a Casinelli e al suo socio Giorgio Rea un anno dopo. Tra l’altro non si spiega perché lo stesso documento esce fuori solo adesso.

 

Chi e perché lo ha tenuto nascosto? Certo che a questo punto il processo potrebbe prendere un’altra piega, a favore cioè dell’imputato che diverrebbe così vittima e non responsabile della bancarotta.

 

Lo stesso difensore di Casinelli l’avvocato Nicola Ottaviani ha chiesto di acquisire l’importante documento che potrebbe ribaltare la posizione processuale del proprio assistito. 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Asc (sabato, 09 febbraio 2019 20:25)

    Un documento di un professore universitario cambia le carte in tavola. Fantastico. I bilanci e le scritture contabili se la saranno data a gambe allora.

  • #2

    La befana (venerdì, 21 giugno 2019 15:31)

    Carta nascosta..... Mi sembra un film di canina...
    Ma io mi domando.???
    Tutti quei soldi spariti.
    E distratti.
    Sono andati via dai conti per una nuova forma di fenomeno paranormale ancora non studiato...
    Ma dai...
    Smettiamola..
    Ovviamente la colpa è sempre di qualcun altro.....