Parcheggiatore Abusivo

Si improvvisa posteggiatore.

 

Ogni giovedì, in piazzale Europa, proprio in concomitanza del mercato settimanale, un sessantenne del capoluogo chiede agli automobilisti un euro per il parcheggio.

 

Il parcheggio in questione altro non è che il cortile di una palazzina adiacente il liceo scientifico “Severi” di Frosinone. Quel comportamento però non è passato inosservato. Più di qualcuno si è lamentato perché anche nel capoluogo ciociaro erano arrivati, così come si vedono spesso nel napoletano, i posteggiatori abusivi. Ma non è proprio così.

 

Quando l'uomo, rimproverato da una signora che lo aveva minacciato di chiamare la Finanza, si è sentito dare dell'imbroglione, ha raccontato la motivazione di quel lavoro. Quei soldi lui, volontario dell’associazione “Fondazione delle rose blu”, li impiegava per offrire la colazione al mattino a tutte quelle persone bisognose che non sapevano come fare per sbarcare il lunario.

 

“Venite a vedere qui” ha detto il sessantenne ai presenti che avevano assistito alla scena dell'automobilista inviperita. Indicava un appezzamento di terreno dove i volontari lavorano per realizzare un piccolo parco giochi per i bambini più poveri. E per una giusta causa come questa si può anche spendere un euro.