Zitti Tutti. Parla Cicerone

164 studenti provenienti da 13 nazioni europee.

 

Tutti ad Arpino per scoprire chi è il più bravo.

 

Chi riuscirà a capire e tradurre meglio il grande oratore, l’arpinate Marco Tullio Cicerone.

Il Certamen Ciceronianum Arpinas ha avuto inizio. Siamo alla 37esima edizione. Un evento che si rinnova ogni anno. Tanti gli studenti anche da ogni parte d’Italia da Agrigento a Cuneo, da Cagliari a Campobasso.

I licei classici ciociari si sono mobilitati tutti. Ognuno ha inviato i propri rappresentanti. L’anno scorso fu uno studente di Alatri, Alessio Iannarilli, a conquistare un ottimo sesto posto.

 

Per far meglio ci vorrà tanta preparazione ed anche un po’ di fortuna, come dice lo stesso Cicerone: “omnia summa consecutus es, virtute duce, comite fortuna”.

 

Ed è proprio questa la formula di saluto, con cui tutti gli studenti partecipanti alla gara sono stati accolti.

 

Oggi la sfida. Seguiranno convegni, visite guidate, concerti, mostre… Domenica si conoscerà il vincitore che sarà premiato in pubblica piazza, laddove si erge la statua del grande Marco Tullio Cicerone.

Scrivi commento

Commenti: 0