Una Tomba Romana nella Rotatoria

Una città quella di Frosinone dove si respira aria di storia.

 

A dimostrazione di quanto detto la scoperta di un monumento antico.

 

Si tratta di una tomba risalente all’epoca romana.

Scoperta fatta da alcuni operai che stavano effettuando degli scavi fognari in località Brunella. Nella giornata di ieri il ministero dei Beni Culturali ha voluto rendere nota questa scoperta attraverso un comunicato.

 

“Durante recenti indagini di archeologia preventiva dirette dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio a Frosinone – si legge nella nota - e precisamente in località Ponte Rio, è stata rinvenuta una struttura quadrangolare in opera quadrata di travertino e cementizio, identificabile con i resti di un monumento funerario di epoca romana.

 

L’edificio, già spoliato in antico, intercettato in occasione di scavi Acea, è localizzato in corrispondenza della rotatoria che segna l’incrocio di via Monti Lepini e via Casilina nel prolungamento urbano di via Cicerone.

 

Di forma quadrangolare (6,25m x 6,40m) e conservato in fondazione per un’altezza di circa 1,20m, il monumento presenta il lato nord, probabilmente quello di facciata, costituito da due filari di blocchi di travertino in opera quadrata, che si legano al resto della fondazione in conglomerato cementizio.

 

A circa due metri di distanza dal fronte settentrionale della struttura è stato individuato un tratto di un antico tracciato stradale, costituito da un agglomerato di ciottoli fluviali calcarei e materiale fittile in parte allettati con malta, con orientamento sud-est.

 

La strada glareata è con ogni probabilità da identificare con la via Latina, che da Ferentino si dirigeva verso Frosinone, per poi entrare in città con orientamento rettilineo. Il prosieguo delle indagini potrà chiarire la cronologia del monumento, la sua connessione con la strada e la topografia di un’area dell’immediato suburbio della Frusino di età tardo-repubblicana e imperiale".

 

Il sindaco della città Nicola Ottaviani si sta impegnando affinchè vengano reperiti i soldi per proseguire i lavori di scavo che sono stati diretti dalla dottoressa Daniela Quadrini e dall'architetto Davide Pagliarosi.

Scrivi commento

Commenti: 11
  • #1

    Marco (mercoledì, 24 ottobre 2018 13:15)

    Sarebbe bello rialzarlo e metterlo li dove si trova coperto da una grande teca. In questo modo la rotatoria diventerebbe una sorta di museo all'aperto.

  • #2

    Eleonora (mercoledì, 24 ottobre 2018 14:19)

    È vero condivido il tuo pensiero sarebbe bello al centro di una rotatoria un reperto archeologico.

  • #3

    cittadino incazz.......... (mercoledì, 24 ottobre 2018 17:38)

    pensatela come volete ma di sicuro ci vorranno anni prima che si vede luce su questa vicenda. basta pensare che frosinone e pieno di reperti archeologici di epoca romana se avrebbero avuto un attimo di attenzione l'avrebbero capito i nostri amati politici.

  • #4

    Franco (mercoledì, 24 ottobre 2018 19:38)

    Mi sa tanto che non potrà'essere portata a termine la stessa rotatoria.

  • #5

    Asc (mercoledì, 24 ottobre 2018 20:40)

    Se valorizzassero tutti i beni archeologici della provincia.......altro che Pompei.

  • #6

    Giuliano (mercoledì, 24 ottobre 2018 20:49)

    Vorrei sapere solo quante di queste scoperte.sono state occultare dal dio denaro. Con tutti i lavori e scavi che sono stati fatti.mi sembra strano che non abbiano mai trovato nulla

  • #7

    Picbern (mercoledì, 24 ottobre 2018 22:39)

    È possibile che i resti archeologici sono stati trovati dopo la costruzione della rotatoria?

  • #8

    Diego (giovedì, 25 ottobre 2018 09:09)

    Il senso di appartenenza passa per l'identità storico-culturale di un territorio. Frosinone,come tutta l'area che sorgeva tra l'Urbe e la Campania, potrebbe diventare un museo a cielo aperto e non la discarica velenosa che uccide la bellezza e la vita di una regione che meriterebbe altra sorte, rispetto e dignità.

  • #9

    Mucciolo (giovedì, 25 ottobre 2018 11:13)

    Soldi soldi soldi ns abbuffano mai ... El "ciociaro fischiando passa e non guarda..."

  • #10

    Frisunate (giovedì, 25 ottobre 2018 15:24)

    beh dai ci sono voluti solo 6 anni per mettere due "palle" alla rotatoria vicino al casermone, quanto ci vorrà a rendere la rotatoria in questione un museo archeologico...
    appare gli scherzi, spero che il comune di Frosinone accolga l'idea di valorizzare tale scavo e renderlo parte fondamentale di quella strada dove passano migliaia di cittadini al giorno

  • #11

    Frioni Franco.Roma.Roman. (lunedì, 12 novembre 2018 14:37)

    Speriamo che Frosinone Ciociaria,diventi sempre piu'Roma. Frioni Franco.Roma.Roman. roman.frionifranco.opticians@gmail.com