Chi è Marco Baroni?

Da calciatore gioca nella Fiorentina, nella Roma e nel Napoli.

 

Proprio a Napoli vince il campionato e la supercoppa nel 1990.

 

Nella successiva coppa campioni è un suo errore dal

dischetto a decretare l’uscita dei partenopei dalla coppa contro con lo Spartak Mosca. Ha vestito anche la maglia azzurra della Nazionale Under-21 in 16 occasioni, partecipando nel 1986 al campionato europeo di categoria chiuso dall'Italia al secondo posto (perso ai rigori con un suo errore dal dischetto, gli altri rigori falliti erano di Giannini e Desideri).

 

Comincia ad allenare nel 2000 nel suo ultimo club la Rondinella. Dopo 11 anni in svariate squadre diventa allenatore della formazione Primavera della Juventus; Poi Virtus Lanciano, Pescara, Varese, Novara.

 

Il 29 giugno 2016 viene nominato nuovo tecnico del Benevento, promosso per la prima volta in Serie B. L'8 giugno 2017 (i tifosi ciociari se lo ricordano!) vince i play-off e conquista la promozione in Serie A, la prima in assoluto per la squadra sannita.

 

Il 23 ottobre 2017 viene esonerato dalla guida tecnica del Benevento dopo nove sconfitte consecutive in Serie A (dieci sconfitte in totale se si considera anche lo 0-4 con il Perugia in Coppa Italia). È 14 mesi che è fermo.

 

La domanda nasce spontanea: Saranno serviti gli errori commessi a Benevento e la successiva pausa di riflessione? Lui dice di si: “Dalle sconfitte bisogna comunque trovare qualcosa di positivo”.

 

Perché Stirpe lo abbia scelto è chiaro: nessuno a questo punto del campionato vuole andare ad allenare una squadra col destino “quasi” scritto. E poi come dice lo stesso Stirpe: “Il Frosinone non è l’Inter o il Milan non può permettersi di chiamare Muorinho”. Peccato, si era appena liberato…

Scrivi commento

Commenti: 13
  • #1

    ... (mercoledì, 19 dicembre 2018 13:35)

    Il Frosinone non si salverebbe manco l'allenasse Guardiola e Mourinho.
    E' semplicemente una squadra di pippe, del tutto inadeguata alla serie A.

  • #2

    rassegnatevi (mercoledì, 19 dicembre 2018 14:43)

    pippe i giocatori, inefficienti ed inadeguati i dirigenti (chiamiamoli così), assolutamente inadeguata la presidenza, troppo attaccata al dio denaro....a me dispiace per i tifosi che ancora hanno voglia di andare allo stadio......se iniziassero anche loro a comprendere che qualcuno, li dall'alto, li sta solo prendendo per il c..lo.....spero lo capiscano presto.
    Stadio vuoto...fate una prova....così come per i palloni gettati in campo mandate in giro per il mondo stadio vuoto durante una partita di serie A......

  • #3

    ... (mercoledì, 19 dicembre 2018 15:57)

    Non sono d'accordo, non lo conosco personalmente, ma Maurizio Stirpe mi pare una persona seria e capace, senza di lui il Frosinone farebbe ancora (nella migliore delle ipotesi) il derby col Sora e col Cassino. Stirpe ha preso una squadretta da quattro soldi e l'ha portata in pochi anni a confrontarsi con le grandi del campionato, roba da fantascienza.
    E fa bene pure (Stirpe) ad amministrare la società in maniera attenta e oculata, senza fare acquisti "sconsiderati", a questi livelli ci si mette poco a pare il passo del gambero ed a ritrovarsi in un paio di anni fra i dilettanti, è successo a squadre/società molto più prestigiose del Frosinone.
    Fossi di Frosinone (e non lo sono) e fossi tifoso del Frosinone (e non lo sono), io a Stirpe farei un monumento, altrochè.

  • #4

    marco (mercoledì, 19 dicembre 2018 16:50)

    Il terzo commento conferma quanto noi ciociari siamo inadeguati e provinciali…. è, invece, un non ciociaro e non tifoso ad avere una visione chiara della situazione. Mi complimento con lui!
    Sono stati commessi così tanti errori (dalla partita col Foggia a quella col Palermo, dalla gita in Canada alla scommessa su giocatori sconosciuti) che bisogna solo sperare di concludere questa seconda esperienza in A nel modo più indolore possibile per poi programmare il prossimo campionato di B.
    Dispiace per Longo, perché un allenatore del Frosinone si può contestare se la sua squadra non vince in casa e si fa dominare dall'Avellino (come è successo l'anno scorso) ma non certo perché perde contro il Sassuolo!! E dico che quelli che domenica hanno fischiato e insultato nn capiscono nulla di calcio e la domenica meglio farebbero se andassero al cinema!
    Dispiace anche che il Presidente Stirpe non abbia fatto mea culpa sul costo degli abbonamenti e dei biglietti (sia delle partite ordinarie che dei grandi eventi); tanto per fare un paragone, l'abbonamento in curva del Sassuolo costa circa 100 euro….siamo stati sottoposti ad un ricatto.

  • #5

    Fra (mercoledì, 19 dicembre 2018 22:04)

    Un cafone con l'abbonamento bruciato presente.

  • #6

    pulp (mercoledì, 19 dicembre 2018 22:17)

    Il Frosinone ha giocato due campionati di Serie A grazie a Stirpe.
    Ho la sensazione che il Presidente si sia rotto le scatole di questa poca riconoscenza e lascerà ad altri l’onere della gestione.
    Se accadrà la serie A il Frosinone non la rigiocherà più.

  • #7

    Mm (mercoledì, 19 dicembre 2018 22:53)

    Ringraziamo Stirpe per quello che abbiamo vissuto, come già scritto in passato la serie B per noi è già un lusso....

  • #8

    Ciociaro (giovedì, 20 dicembre 2018 04:55)

    Quello che c' ha regalato Stirpe in questi anni è un qualcosa di fantastico. Sempre grato al presidente. Fegati spappolati dall' invidia a Latina Sora Cassino Ceccano ecc ecc... Grazie Presidente

  • #9

    ... (giovedì, 20 dicembre 2018 08:54)

    " ... un non ciociaro e non tifoso ad avere una visione chiara della situazione ..."
    Non ciociaro? E chi l'ha detto? Io non sono di Frosinone, che è tutt'altra cosa, ma ciociaro sì.
    Sottoscrivo in toto, comunque, i commenti 6 e 7.
    Senza Stirpe (tenetevelo stretto), la favoletta finirebbe in un'estate.

  • #10

    Bang bang (giovedì, 20 dicembre 2018)

    SI SAPEVA LA FINE CHE FACEVATE......ILLUSI

  • #11

    Ciociario (venerdì, 21 dicembre 2018 12:47)

    @#11
    T sarebbe piaciuta fa ssa fine a ti ...L INVIDIA t SS magna �

  • #12

    Bang bang (venerdì, 21 dicembre 2018 20:11)

    ×11
    Ma quale invidia?siete la squadra più ridicolo della Serie A.... paziente buona niente e ora con questo nuovo allenatore vedremo la fine che farete....MINCHIONI È ILLUSI
    Sono solo mega pippe!
    Bang bang bang bang bang bang bang bang bang bang bang

  • #13

    Ciociaro (venerdì, 21 dicembre 2018 22:11)

    @#12
    Se essere in serie A anche da penultima significa essere ridicoli.....la tua squadra invece dove sta in D ? In Eccellenza? Sie' sole m poracce...appiccat bingo bongo...ROSICA d mene Ca' i fegat s spappola sempre d più