Un Successo Ciociaro a New York

Il suo nome è Maria Carmela Lucciola, da 40 anni vive negli Stati Uniti.

 

La sua figura è legata indissolubilmente a una delle più antiche pasticcerie artigianali di New York: Egidio Pastry.

Un grande successo commerciale nel cuore del Bronx, ma conosciutissima in tutta la Grande Mela tanto che ogni giorno davanti alla sua vetrina si fa la fila per assaggiare le sue specialità. In particolare gli holy cannoli (cannoli santi).

Il locale, ogni giorno è un via vai di persone che acquistano confezioni di dolciumi o consumano direttamente sul posto: Maria Carmela ha praticamente imposto uno stile tutto italiano, quello di portare in regalo “la confezione”, la domenica, come si usava anche in Ciociaria.

 

Nonostante il successo ottenuto e i tanti anni trascorsi Carmela non ha mai dimenticato la sua terra, San Giorgio a Liri di cui è tuttora innamorata.

 

È proprio qui che vorrebbe tornare: “Vorrei lasciare l’attività in buone mani – dice - e tornarmene nel mio paese cui sono legata da affetti familiari e non solo. Mi piacerebbe “prestare” un po’ della mia energia anche alla mia terra dove c’è ancora tanto bisogno di lavoro e dare impulso civile alla mia comunità”.

 

Si commuove quando racconta la sua avventura di emigrante. “Ero appena ragazzetta (25 anni) quando decisi di andare in America in cerca di fortuna. Oggi, a 65 anni posso ritenermi soddisfatta: ho portato uno stile tutto ciociaro alla città di New York: il consumo e il dono di pasticcini come segno di amicizia e di affetto.

Abitudini tutte nostrane, sconosciute oltreoceano”. Quando hai rilevato l’attività? “Nel 1986, quando era già affermata nel Bronx, ma sconosciuta in città nonostante fosse attiva da circa un secolo.

 

Ho dato nuovo slancio alla pasticceria variando i prodotti e arricchendo ancora di più la scelta”.

 

Adesso il locale è un punto di riferimento importante in città. Egidio Pastry, la pasticceria più famosa di New York, la frequentano attori, registi, banchieri ma anche gente normale che trova nella semplicità di un prodotto italiano il gusto di sapori tradizionali.

 

A San Giorgio sono in tanti ad attendere il suo ritorno definitivo.

 

La città si prepara ad accogliere Maria Carmela che nonostante l’età ed il successo è rimasta quella semplice ragazza di quando era partita, una persona genuina e ancora piena di entusiasmo.

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    cittadino (giovedì, 04 gennaio 2018 11:44)

    ORGOGLIOSI DI ESSERE CIOCIARI UN AUGURIO ANCHE PER TUTTI I CIOCIARI RESIDENI ALL' ESTERO

  • #2

    cittadino (giovedì, 04 gennaio 2018 11:45)

    RESIDENTI

  • #3

    Venga signora, (giovedì, 04 gennaio 2018 13:48)

    venga.
    L’aspettiamo a braccia aperte, anzi l’aspettano tutte le nostre istituzioni a tasche aperte. Le faranno pagare anche l’aria che respira, tutte le tasse possibili e immaginabili saranno a sua disposizione, dovrà solo scegliere quale pagare per prima. A sua scelta...
    Se invece vorrà tornare a godersi la vecchiaia, prenda una casa in affitto e lasci il suo conto corrente in America ed usi l’online altrimenti anche le banche troveranno un altro cliente sul quale guadagnare.
    Buona fortuna ...

  • #4

    cinico (martedì, 30 gennaio 2018 16:53)

    Chessa fa na torta a New York e diventa na star internazionale! Boh. Nonnema allora chi è? La presidente delle Nazioni Unite?
    Ma jatewenne...

  • #5

    Ciociaro (martedì, 30 gennaio 2018 17:27)

    Nonneta sarà stata pure braua però non la conosce niciuno!

  • #6

    sergio (martedì, 12 giugno 2018 21:35)

    E nonnema qua e nonnema la,intanto la signora del bronx cammia ed applaude
    senza battere le mani,indovinate con che cosa applaude?

  • #7

    sergio (martedì, 12 giugno 2018 21:36)

    volevo scrivere cammina non cammia,avete capito con cosa applaude?

  • #8

    renato (martedì, 12 giugno 2018 21:38)

    La signora ha avuto 3 mariti,due italiani e uno dominicano,fa di cognome lucciola,
    un cognome una garanzia,nomen omen!!!!