Post con il tag: "(arnara)"



10.05.2020
Allarme nei giorni scorsi per un liquido giallastro che usciva fuori da un loculo al cimitero di Arnara. All’interno vi è tumulata una ragazza deceduta tredici anni fa. Ad accorgersi di
08.05.2020
Elvira, la donna trovata morta in una baracca a Ripi. A parlare in Tv, ora è il suo ex che l'aveva ospitata. "Non le ho mai torto un capello" dice e racconta come si sono svolti i fatti

05.05.2020
Un guasto improvviso all’Impianto Campo Pozzi Mola dei Frati nel Comune di Frosinone. Questa la causa di un abbassamento di pressione e sospensioni del flusso idrico dalle prime ore del mattino.
03.05.2020
Donna di 58 anni morta in una baracca ad Arnara, al via le indagini. Nella giornata di lunedì, il sostituto procuratore Vittorio Misiti, titolare dell'inchiesta, conferirà al medico legale l'incarico di effettuare l'esame autoptico.

01.05.2020
Il suo corpo è stato ritrovato senza vita nella baracca in cui viveva. Siamo nella periferia di Arnara. La vittima è una donna di 50 anni. A trovare il suo cadavere
05.11.2019
Ancora un’autovettura rubata, intercettata e recuperata nella notte dagli operatori della Polizia Stradale di Frosinone. Si tratta di una Fiat 500. Il veicolo è stato recuperato nella notte

28.10.2019
Non volevano perdere la loro casa che era finita all'asta. Due coniugi quindi hanno messo in atto uno stratagemma costoso ma "necessario" per evitare di uscire dalla loro abitazione. Perché l’immobile non venisse venduto la coppia
03.11.2016
Sette i comuni interessati dalla mancanza di flusso idrico. Si tratta di lavori programmati per Lunedì 07 novembre. Lavori Enel nel Comune di Frosinone. È Acea Ato5 a comunicare che “a causa di lavori programmati da parte di Enel distribuzione, sarà interrotta la tensione presso l’Impianto Campo Pozzi Mola dei Frati (Frosinone) in data 07 novembre 2016 (lunedì) dalle ore 08:30. Si verificherà di conseguenza un’interruzione del flusso idrico con abbassamenti di pressione e diffuse...

18.06.2016
Frosinone, Ceccano, Castro, Arnara, Veroli, Patrica, Ferentino Supino. Sono tante le parrocchie che hanno dato accoglienza ai migranti. Anche nelle cittadine ricadenti in altre diocesi. Un’accoglienza cui ha fatto seguito un volontariato di “ritorno”. Alcuni richiedenti asilo hanno voluto restituire quanto ricevuto rendendosi disponibili a loro volta ad attività di volontariato presso le parrocchie (distribuzione viveri, collette alimentari, grest, ecc.) oppure a sostegno delle persone...